Dunque avrai capito che il problema dello story-telling standard sui rapporti uomo-donna è che semplicemente non rispecchia la realtà.

Ce lo propinano fin da piccoli raccontandoci che l’uomo avrebbe una voglia inverosimile di accoppiarsi con qualunque cosa si muova e che la donna invece, algida e angelicata, andrebbe convinta.

Convinta a fare la cosa che più le piace al mondo.

E’ normale che partendo da questi presupposti interagire con autenticità fra i due sessi diventa impossibile.

Uomo e donna invece di avere un terreno comune si ritrovano in un campo minato.

Invece di divertirsi a sperimentare e godere della vita insieme si ritrovano sbattuti in un’interminabile partita a scacchi in cui bisogna calcolare ogni mossa.

Ma non diventa difficile solo interagire: diventa complicato anche sviluppare quel senso di intimità e autenticità di cui l’essere umano ha disperatamente bisogno.

Ciò perché se le interazioni sono macchinose e calcolate il risultato è qualcosa di morto, di spento, di insoddisfacente.

Se al contrario uomo e donna sanno di volere entrambi le stesse cose, e non lo nascondono, si ricordano finalmente di appartenere alla stessa specie e possono dedicarsi a conoscersi, esplorarsi e godersi a vicenda.

Il sesso è semplicemente il modo più meraviglioso ed efficace per farlo.

Lascia stare tutte le storielle che ti hanno raccontato.

Non ci deve essere l’amore ossessivo che strappa i capelli affinché il sesso sia bello e soddisfacente.

E’ un’altra menzogna che ti hanno spacciato come verità assoluta e che ti sei autoimposto.

La verità è che non si può mai sapere:

puoi fare il miglior sesso della tua vita con una persona appena conosciuta e puoi fare il peggior sesso di sempre con una persona che ami e che “non vuoi perdere”.

Immagina un mondo in cui uomini e donne sanno e ammettono tranquillamente che entrambi vogliono le stesse cose.

Non hanno perciò bisogno di giochetti, trucchi, stratagemmi, nè tantomeno di aspettare 3 giorni per chiedere di uscire o 3 uscite per fare sesso: se a entrambi va ci si conosce, ci si esplora, ci si sperimenta.

Se continui a darti regole e regolette senza chiederti che senso abbiano, magari solo perché le hai apprese dai tuoi genitori, sei tu che rendi la tua vita un’inferno.

La vita è fantastica se tu la rendi tale.

Tu decidi.

Abbiamo creato e viviamo un mondo già pieno di illusioni.

Non c’è bisogno di aggiungerne altre.

Se non senti più entusiasmo e ti senti sempre svogliato, è perché ti stai limitando su troppi fronti.

Ci sono troppe regole e regolette che ti imponi di seguire.

Quelle della tua famiglia, quelle della tv, quelle della società… e chi più ne ha più ne metta.

Ogni volta che scegli se adottare una regola o meno ricorda questo: la funzione di una regola è proteggere chi la segue.

Ma non è detto che tu abbia bisogno di protezione su tutto.

Perciò non le devi adottare tutte: non sono il verbo divino.

Adotta solo quelle che pensi davvero abbiano senso e possano aiutarti a vivere meglio.

Se hai la mente sempre altrove a causa delle tue mille regole su cosa dovresti fare e come dovresti vivere, non sarai mai nel momento presente.

E anche il sesso, il momento più intenso e presente che esista, diventerà una gara col tuo ego.

Ad esempio: se tu donna mentre fai sesso pensi che non dovresti farlo la prima sera perché il Papa e il Papà ti hanno detto che non si addice a una brava ragazza, o avrai in mente qualunque altra regola di questo tipo, ti rovinerai il momento.

Ma te lo sei rovinata da sola. Invece di goderti l’esperienza, sei diventata tesa e hai cominciato a pensare a perché non dovresti farlo.

Nel mentre, probabilmente lui pensava cose diverse ma altrettanto limitanti e autoimposte come: “le donne non amano il sesso quanto gli uomini, ma questa ragazza l’ho convinta a concedersi: quindi ora meglio “performare” al meglio così farò miglior figura“.

Facendo questo tipo di pensieri del sesso non rimane che l’atto meccanico.

Non c’entra niente l’essere follemente innamorati, fidanzati o anime gemelle.

Il sesso è il momento in cui l’essere umano è più libero.

Se lo ingabbi con regole e regolette su come, con chi e quando dovresti farlo, diventa insoddisfacente.

Al contrario il sesso fra persone che sperimentano, giocano e fanno quello che sentono, è semplicemente la più bella cosa che esista al mondo.

La natura ci ha fatto questo inestimabile regalo ed è a disposizione di tutti.

Tu però te ne privi, lo rendi difficile, raro, pieno di regole e di riserve e lo rovini.

Lascia stare! Liberati! Esci dal guscio.

Nessuno ti deve dire come, quando, perché e con chi farlo.

Il sesso è bello perché è uno dei pochi momenti in cui puoi fare quello che senti di fare, senza limitarti perché pensi che si debba fare una cosa piuttosto che un’altra.

Cosa piace alla maggior parte delle donne a letto?

DIMENTICATELO.

Che importa. Ci siete tu e lei a letto. Non ci sono le statistiche.

Fai quello che senti.

Sei lì perché vuoi mangiarti l’altra persona.

Non sei lì per qualche sorta di esame.

Non ti preoccupare di andare troppo piano o troppo veloce.

Ci sono infiniti ritmi, combinazioni, possibilità da esplorare.

Non ti preoccupare di farla venire. Lei è lì con te esattamente dove vuole essere.

Non la devi convincere, non la devi impressionare.

Le donne, gli uomini, hanno bisogno gli uni delle altre per natura.

Non hanno bisogno di ulteriore erbaccia mentale.

Tanto meno di sensi di colpa relativi al quando lo fai e con chi lo fai.

Se smetti di vedere il sesso secondo lo story-telling standard e cominci a vederlo per quello che è: un momento condiviso di liberazione in cui puoi esplorare, sperimentare, godere e lasciarti andare alle infinite possibilità che esistono, comincerai ad averne davvero voglia e lo trasmetterai.

Se al contrario lo vedi come un momento in cui devi fare bella figura, o un momento che dovresti condividere solo col tuo principe azzurro o chissà chi in particolare, in altre parole se lo limiti e lo ingabbi, diventerà insoddisfacente.

Purtroppo abbiamo creato una generazione che da una parte vede uomini che più che fare sesso vogliono fare “colpo”, e dall’altra vede donne che si sentono “zoccole” se vanno consenzientemente con tutti quelli che desiderano.

Pochi hanno idea del fatto che esista un mondo meraviglioso di possibilità che si nasconde sotto la superficie.

Un mondo in cui uomini e donne si incontrano, si conoscono e fanno quello che sentono di fare come degli adulti liberi.

Un mondo in cui il sesso è il momento in cui si conosce sè stessi e le altre persone, il momento che religioni, istituzioni e società vorrebbero limitare perché “se controlli il sesso controlli il resto”, nonché il momento più vero e intenso che la natura abbia donato all’essere umano

Ribellati! Fai quello che senti! Non farti influenzare dall’esterno.

Decidi tu cosa fare secondo la tua personale coscienza.

Vai, sperimenta, gioca e godi.

Vedrai che la vita sarà infinitamente più degna di essere vissuta.

TI E' PIACIUTO L'ARTICOLO?

>>> SCARICA IL REPORT "21 TRUCCHI PER CONOSCERE NUOVE DONNE IN AUTOMATICO" <<<

I agree to have my personal information transfered to MailChimp ( more information )

*Ti puoi cancellare in qualsiasi momento: odio lo spam quanto te*

Scritto da Marco Bux
Sono un coach un po' particolare.