Mi è stato chiesto più volte di scrivere un articolo per le donne.

Quasi tutti i miei articoli in realtà sono destinati a entrambi i sessi.

Questo sito spinge sul concetto che connettere, avvicinarsi, diventare intimi, fra due persone sia più importante del semplice sesso.

Il sesso dovrebbe essere una delle tante cose che si fanno insieme per conoscersi, non un “traguardo” di per sé.

Ciò che è ben più prezioso rispetto al sesso di per sé, è connettere, capirsi, essere sulla stessa lunghezza d’onda.

Avrai capito che il problema quando usi delle “tecniche” per “conquistare” una donna è che questo ti fa vedere il sesso come un traguardo. Conseguentemente vorrai fornire una versione di te stesso migliorata che credi ti servirà per raggiungerlo.

Pensi che dare “la migliore immagine di te” sia un vantaggio perché magari la tua seduzione va a buon fine e a letto con la tipa ci vai anche. Anzi, ti ci metti pure insieme.

Da lì però partono i problemi: una volta “conquistata” la tipa con le tue battute ad hoc, con i tuoi sfottimenti e con quella versione “figa” di te, quando potrai smettere di fingere?

Quando potrai toglierti la maschera e rilassarti?

Non c’è niente di peggio che mettersi con qualcuno fornendo di sé un’immagine “migliorata”.

Il 90% delle coppie però parte così.

Ripeto, magari con quell’immagine la tipa te la porti anche a letto per una sera, e sia.

Ma quando si tratta di stare con una persona diventa un inferno.

Ci siamo passati tutti.

Wow ho fatto il figo da manuale, l’ho sedotta, sono un ganzo“.

Ad un tratto però ti accorgi che non siete compatibili.

Il tuo vero carattere vuole venire fuori, ma pensi di non poterlo svelare: “e se non le piace questa cosa di me? e se mi lascia? meglio nasconderla accuratamente“.

La cosa però non è destinata a durare. Anzi spesso è destinata a protrarsi solo a causa di un dolorosissimo e penosissimo accanimento terapeutico.

Stiamo da tanto insieme, perché rovinare tutto?“.

Il che è vero quando si tratta di piccole incomprensioni.

Quando però si parla di insanabili incompatibilità di carattere, modi completamente diversi di vedere il mondo, va a finire che uno dei due (generalmente il “seduttore” della situazione) si fissa psicoticamente sul voler mantenere viva la sua “creatura”.

Si attacca a ciò che lui pensa di aver creato con la sua abilità e le sue qualità personali.

Sono stato così bravo, l’ho sedotta, lei ha pensato di me che fossi un gran figo all’inizio, la facevo ridere… mannaggia… ora perché le cose sono cambiate?“.

E giù con l’accanimento terapeutico.

La cosa si protrarrà in modo straziante per mesi o anche anni, fin quando l’inevitabile rottura sarà atroce.

Questo è l’iter che si viene a creare necessariamente quando ti metti con una donna dopo averla “sedotta“.

Hai sfoggiato il meglio di te e non sai, non vuoi, smettere di farlo.

La coppia è una cosa bella e rigenerante quando entrambi non vogliono dare una particolare immagine di sè.

Ecco perché la regola dell’amico è una cazzata stratosferica.

Spesso sono proprio gli amici a scoprire grandi e reciproche attrazioni.

In parte perché come sai intimità = sesso.

In parte perché in amicizia ci si può rilassare, non si sente il bisogno di “sedurre” l’altra persona.

Con la tua amica ti puoi “sbracare” e lei può fare lo stesso. Ecco perché vi va di vedervi e vi piace passare assieme il tempo.

Ed ecco perché auto-imporsi di non fare sesso con qualcuno solo perché “è un amico” come fanno molte donne (stupide) è la cosa più deleteria che si possa fare.

Non trovi un ragazzo con cui stare in maniera rigenerante e bella PROPRIO perché escludi i tuoi amici.

E’ col tuo amico che hai la migliore connessione, che puoi stare tranquilla, che non devi pensare a fare bella figura… non sareste amici altrimenti.

Fortunatamente spesso le donne si rendono conto di quanto autoimporsi di non andare con gli amici sia assolutamente stupido e controproducente.

Gli hanno detto fin da piccole che “amicizia esclude sesso” per comandamento divino e ci hanno creduto.

Quelle invece che si rendono conto di quanto questa sia una regola basata sul niente e si liberano da questo inutile condizionamento spesso si rendono conto che il ragazzo che “non trovavano” era proprio quello che frequentavano di più, da amico.

Non è “l’amico” in sè che è destinato a non essere visto come potenziale partner, anzi spesso in un’amicizia uomo-donna i due protagonisti sviluppano un desiderio reciproco (che però si impongono di non rivelare mai perché hanno sentito dire che “non si fa”).

Piuttosto come ben sai è il Gollum ad essere antisesso.

E il Gollum è completamente antitetico all’amico. Proprio perché l’amico si “sbraca” e si comporta come cacchio vuole. Il Gollum invece vuole fare colpo e cambia il suo comportamento per fornire… la “migliore immagine di sè“.

E’ questo che ammazza DRASTICAMENTE l’intimità fra due persone e conseguentemente anche il sesso.

Un uomo e una donna che passino più di un certo periodo di tempo insieme tale da sviluppare un po’ di intimità sono destinati a conoscersi anche fisicamente se non si auto-impongono la regola di non farlo.

Perché, ripetiamolo ancora una volta: intimità = sesso.

Quando ti avvicini mentalmente ad una persona, quando cioè ti senti intimo con quella persona, senti di poterti comportare come vuoi e di non dover dare immagini particolarti di te. A quel punto è automatico cominciare a pensare sessualmente a quella persona.

Questo è il motivo per cui molte volte capita che persone che non ti dicevano niente all’inizio, una volta conosciute meglio diventino improvvisamente sexy.

Gli uomini ti scopano e poi spariscono proprio perché tu nella tua testa hai artificialmente diviso intimità e sesso.

Ti hanno raccontato la storia che le donne non sanno distinguere sesso e intimità, ma è esattamente il contrario.

Pensi che con gli amici (cioè le persone con cui hai intimità) tu non debba fare sesso.

In altre parole che fai? Proprio questo: dissoci sesso da intimità.

Ecco perché ti ritrovi spesso a letto con persone con cui il sesso è meccanico e non c’è alcuna connessione.

Dopo 3-4 volte che ti capita di fare sesso di merda ti chiudi in te stessa e decidi: “meglio non fare sesso che farlo di merda“.

A quel punto pensi: “l’unico sesso buono è quello con gli uomini di cui sono perdutamente innamorata

aaah… se solo riuscissi a re-innamorami in maniera matta e disperatissima di qualcuno come ho visto in quel film

Questo scenario è tragico.

Ti hanno detto che esistono solo l’amicizia (senza-sesso) oppure l’innamoramento disneyano (con-sesso).

Quindi siccome non trovi il principe azzurro della Disney ti imponi di non fare sesso.

Pensi che non ne valga la pena.

Ebbene ascoltami: non ne vale la pena quando non c’è connessione fra due persone, cioè se uno dei due vuole dare l’immagine migliore di sé, performare, stupire, “far vedere”.

Ma per connettere per fortuna non ci vogliono super-innamoramenti con conseguenti auto-eradicazioni masochistiche di capelli.

La connessione è molto più frequente di quanto immagini: può avvenire anche da subito se due persone non si impegnano a mostrare “la migliore immagine di sé”.

Hai presente quando incontri qualcuno e ti ci trovi più o meno subito a tuo agio?

E’ che nessuno di voi due sta dando l’immagine migliore di sé, anzi probabilmente vi state proprio sbracando… come due amici.

Capisci perché fai amicizia così facilmente quando bevi?

L’alcol è il killer ufficiale della voglia di dare la migliore immagine di sé (il problema è che a lungo andare è il killer ufficiale anche della tua salute).

L’uomo con cui vai a letto non ti richiama più non perché ti vuole scopare e basta.

Non ti richiama più per la stessa cosa che hai notato anche tu: non avete connesso manco per niente.

Il sesso è stato mediocre e “stantuffatorio” e in più “di che cazzo ci parlo con questa?

Tutti noi vogliamo in realtà la stessa cosa, ci piace connettere, stare bene e in “tranquillanza” con le altre persone. Quando si sta bene e in tranquillanza fra uomo e donna si viene naturalmente portati verso il sesso.

Il sesso fatto giusto come traguardo, come performance, fa pensare agli uomini “forse era meglio farsi una bella sega” e alle donne “forse era meglio se mi toccavo a casa, almeno so come farmi venire“.

Non è il sesso la cosa “importante”, il traguardo. Il sesso è la cosa che gli esseri umani fanno se non si autoimpongono di non farlo. Ed è bello e rigenerante quando le due persone si sentono “sbracate e in tranquillanza” insieme.

Non c’è bisogno di grandi innamoramenti da film.

Non c’entra niente col film americano che hai visto.

 

TI E' PIACIUTO L'ARTICOLO?

>>> SCARICA IL REPORT "21 TRUCCHI PER CONOSCERE NUOVE DONNE IN AUTOMATICO" <<<

*Ti puoi cancellare in qualsiasi momento: odio lo spam quanto te*

Scritto da Marco Bux
Sono un coach un po' particolare.