No non è una bestemmia.

E’ un complesso che quasi tutti noi uomini abbiamo.

Il concetto fu introdotto per la prima volta niente popò di meno che da Sigmund Freud.

Tale sindrome è molto meno conosciuta dei complessi di Edipo e di Elettra, ma incredibilmente più diffusa.

Il complesso Madonna-Puttana riguarda secondo Freud l’incapacità da parte di un uomo di provare attrazione sessuale quando prova amore e viceversa non riuscire ad amare quando prova attrazione sessuale.

Ciò deriva da una ridicola semplificazione che esiste solo nella testa di noi uomini.

Come sai e come accennato nell’articolo precedente, pensiamo di essere sessualmente liberi, ma in realtà viviamo in una matrix sessuale di cui non abbiamo quasi nessuna consapevolezza.

Secondo questa matrix sessuale, gli uomini sono il genere più interessato al sesso, che quindi deve prendere iniziativa, le donne sono invece il genere meno interessato e dev’essere “convinto” o “sedotto” dagli uomini.

Questa visione antica e “patriarcale” della morale sessuale è vecchia più o meno 5.000 anni e ci è stata dettata da quella tragedia che sono le religioni monoteistiche. Sì lo so che così sembro una femminista fomentata alla FEMEN, ma è la pura verità.

Questo sito vuole far capire agli uomini che hanno poca “fortuna” con le donne, che i loro problemi derivano proprio dalla mentalità Madonna-Puttana, o Vergine-Prostituta che suona meglio.

Prova solo ad uscirne e vedrai che le donne saranno molto più propense a fare con con te la cosa più naturale del mondo. Le donne vogliono farlo quanto e più di noi, solo non vogliono si venga a sapere per paura di ripercussioni sulla loro reputazione.

Se non sei convinto, questo sito è qui per questo.

Tornando all’argomento principale: la nozione che gli uomini debbano prendere iniziativa e “sedurre” perché più interessati al sesso porta a molte altre aberranti conseguenze logiche e pratiche.

Una delle quali è proprio il guardare le donne dualisticamente dividendole inconsciamente, come abbiamo detto, in Madonne (esseri angelicati non interessati al sesso) oppure in Ninfomani che non pensano ad altro che a quello.

Questa categorizzazione è funzionale al mantenimento della società così come la conosciamo.

Nell’articolo precedente si faceva notare che le donne capaci di vivere liberamente e tranquillamente la propria sessualità andando con chi desiderano vengono accusate di essere “zoccole”, gli uomini che facessero la stessa cosa invece sarebbero dei “fighi”.

E’ lo stesso sistema che vorrebbe semplificare e dividere in due categorie precise le donne tra ossessionate col sesso e asessuate.

Per qualche motivo poi le asessuate dovrebbero essere le più desiderabili.

Se guardi le donne in questo modo è chiaro che avrai molta difficoltà sia ad interagirci sia a legarci.

E nel migliore dei casi non immaginerai la tua donna abbia una sessualità più vasta di quella del missionario.

Con questo non sto dicendo che il modello di società in cui viviamo, basato sul complesso Vergine-Prostituta sia necessariamente sbagliato: è andato avanti per migliaia di anni e a qualcuno può piacere. Si è dimostrato profondamente stabile oltretutto.

Ricorda questo principio però: “se di un popolo controlli il sesso, controlli il resto”, ne riparleremo più avanti.

In uno studio del 2009 la psicologa clinica Uwe Hartmann ha trovato che il disturbo Madonna-Puttana è presente nella grande maggioranza dei pazienti affetti da impotenza di origine psicologica.

Freud stesso aveva trovato questa correlazione ed inseriva il disturbo tra le cause di Impotenza Psichica.

Più avanti nel corso del sito vedremo come è proprio “sedurre”, credere di dover “far colpo” sulle donne, che ti fa entrare in ansia da prestazione e ti fa correre il rischio di fare cilecca.

Pensaci un attimo: sedurre vuol dire mettere in atto strategie e comportamenti specifici che non metteresti in atto in altri casi, con la speranza di dare un’impressione di te che riesca a colpire o interessare la donna che hai davanti.

Seduci perché sei convinto che la donna che ti piace non sia interessata, quindi metti in pratica tutte le tecniche, tattiche e strategie che conosci, sperando così di essere “fortunato” e di “convincerla” a venire a letto con te.

A quel punto, se ciò accade, sei così sotto pressione (sei riuscito a “convincere” la tua “preda” a “concedersi” a quel supplizio che è il sesso con te), che non è improbabile la tua energia ristagni solo nella testa e non nel resto del corpo. Tanto che lui… il piccoletto laggiù, non risponde agli stimoli.

Non ti preoccupare, è successo a tutti.

Ma può succedere di nuovo se vedi le donne come “oggetti” della tua seduzione, oggetti non interessati al sesso, che quindi bisogna “convincere”.

Uomini! Le donne sono già interessate al sesso! Sono esseri umani. Ed è normale sia così.

Bisogna solo saper stimolare la loro già presente e naturale voglia di sesso.

Convincere una donna a fare sesso, è come convincere Giampiero Galeazzi a mangiarsi un altro pezzo di torta. Lo vuole già fare. Rimane stranito se cerchi di convincerlo e magari pensa anche “questo non ha capito niente”.

E cosa non ha capito in particolare?

Non ha capito che deve rispettare il fatto che le donne non vogliano dire a tutti di essere interessate al sesso.

Ciò perché si sono sentite dire fin da piccole che decidere autonomamente e liberamente con chi andare a letto non si addica a una brava ragazza.

La brava ragazza va solo col Principe Azzurro.

Il Principe Azzurro è il complesso Madonna-Puttana al femminile.

Nel complesso M-P l’uomo prova attrazione sessuale solo per le donne che non considera “brave ragazze”, nel complesso P.A. una donna permette a sè stessa di lasciarsi andare al desiderio solo con gli uomini che lei crede non “vogliano solo quello”.

Il concetto è lo stesso, ma queste donne, fortunatamente sempre meno numerose, pensano di essere autorizzate a lasciarsi andare al piacere solo se l’uomo lascia intendere di essere pronto ad intraprendere una duratura storia con loro. Mai sia fare del sano puro sesso consenziente per il puro gusto reciproco di farlo.

Altrimenti? Altrimenti dannazione eterna. Meglio quindi non fare sesso per mesi o per anni, rimanendo in attesa…

Ci metteranno molto tempo a capire che non trovano il fidanzato proprio perché hanno il complesso P.A. non perché gli uomini “sono stronzi”.

Anche questo modo di pensare è dovuto alla Matrix sessuale di origine religiosa che ancora persiste e che non ci permette di godere tranquillamente gli uni delle altre. Come invece dovrebbe essere.

Scritto da Marco Bux
Chiedi agli altri coach di seduzione quanto scopano, poi torna qui da me.